settembre
23
2014
Un doppio no a secessione e centralismo
Il mio articolo pubblicato su "Il Trentino"

Da Edimburgo e da Londra, la settimana scorsa, sono arrivate due buone notizie (e forse potrebbe arrivarne una terza), anche e soprattutto per noi, trentini e altoatesini - sudtirolesi. La prima buona notizia, arrivata da Edimburgo, è la sconfitta della cultura della secessione, della separazione, dell'indipendenza. È una cultura attraverso la quale, in modo subdolo, uno dei mali peggiori del secolo scorso cerca di sopravvivere, incistandosi nel nuovo secolo: mi riferisco al nazionalismo.

All'idea che a ogni identità nazionale debba corrispondere una struttura statuale, dotata dei caratteri della sovranità. Sull'altare di questa idea, peraltro irrealizzabile nella sua purezza e dunque fonte inesauribile di conflitti, l'otto e il novecento hanno sacrificato milioni di vittime: in Europa e, per colpa dell'Europa, in tutto il mondo. Gli scozzesi, o meglio una parte di loro, si erano messi a ripercorrere questa strada, convinti di guardare al futuro, mentre in realtà stavano rischiando di resuscitare un passato che è meglio per tutti che resti nei libri di storia. La seconda buona notizia è arrivata da Londra.

Commentando lo scampato pericolo della secessione scozzese, il primo ministro britannico, David Cameron, ha preso un impegno di portata storica: trasformare il Regno Unito, uno degli stati più centralisti del mondo, in uno stato federale, capace di riconoscere ampi margini di autonomia e di... [continua]

settembre
16
2014
Un'Agenda 2020 per rimettere in moto l'Italia
Il mio articolo pubblicato su "Europa"
Il discorso sui mille giorni, che Matteo Renzi terrà oggi in Parlamento, è forse uno dei più attesi da quando il leader democratico ha assunto la carica di premier del paese. Le sue parole verranno scannerizzate una a una, sia dai cittadini-elettori e lavoratori-consumatori italiani, sia dalle istituzioni europee e dai mercati internazionali. In entrambe le platee, domina infatti una sorta di sospensione di giudizio, su Renzi e il suo governo: positivo sul posizionamento politico, chiaramente europeista e riformista, vigorosamente ed efficacemente contrario sia al populismo antieuropeo che al suo doppio, l'eurocrazia tecnocratica; addirittura entusiastico sull'energia che trasmette la giovane età del premier, tale almeno per gli standard italiani, abbinata alla sua attitudine assai più incline, si sarebbe detto nel secolo scorso, al decisionismo fanfaniano che alla mediazione morotea; molto meno benevolo è invece il giudizio, che si va diffondendo, sui risultati concreti dell'azione di governo, che indubbiamente non paiono (ancora) tradursi, non solo e non tanto in effetti misurabili sui principali indicatori macroeconomici, che restano inchiodati sul segno meno, ma almeno in una chiara Agenda 2020, del tipo di quella 2010 con la quale dieci anni fa Gerhard Schröder allontanò dalla Germania lo spettro del declino.

Quell'Agenda era concentrata, direbbero gli economisti, sul lato dell'offerta, assai... [continua]

brevi

Scozia: Tonini, perde secessionismo, vince cultura autonomia

-Ansa, 19 settembre 2014
[leggi]


SEGRETERIA PD, MOGHERINI: CON AMENDOLA (ESTERI) E TONINI (UE) GIOCO DI SQUADRA

-Public Policy, 18 settembre 2014


La buona scuola: facciamo crescere il Paese

Documento del governo Renzi sulla riforma del sistema educativo.


COMITES, GARAVINI (PD): ISCRIVERSI DA SUBITO PRESSO CONSOLATI VOTARE

-9Colonne, 9 settembre 2014
[leggi]


leggi tutte le brevi...



sulla stampa

"Il Pd sostenga la riforma Borgonovo Re"

L'Adige, 22 settembre 2014

"Il Trentino deve ragionare sul suo servizio sanitario superando la centralità del servizio ospedaliero, in favore del primato della medicina preventiva e territoriale, lasciando a poche eccellenti strutture ospedaliere il trattamento delle patologie acu

[segue (pdf)]

Quando D'Alema chiedeva la sospensione dell'articolo 18

Il Sole24ore, 21 settembre 2014

"Identificare il principio (la difesa dei lavoratori) con lo strumento (art.18) è come identificare la fede con la messa in latino".

[segue (pdf)]

Tonini: attenti al malessere diffuso. L'Europa faccia politica o è inutile

Italia Oggi, 19 settebre 2014

"Contro le spinte di disgregazione serve un'Europa unita, che si occupi meno del diametro delle zucchine, ma che faccia più politica, quella economica e quella estera".

[segue (pdf)]

Renzi assegna le deleghe, la segreteria del Pd cambia faccia

rainews, 18 settembre 2014

Giorgio Tonini responsabile Federalismo, Territorio, Europa.

[segue (doc)]

leggi tutti gli articoli...



interventi

Intervento Sen. Tonini durante il corso di Diritto Parlamentare tenuto dal Prof. Ceccanti sul rapporto tra Parlamento italiano e Unione Europea

[Scarica l'articolo in formato word]



in senato

Intervento in Aula sulla riforma della Costituzione

...

[segue (file 19Kb)]

Intervento in Commissione a seguito dell'audizione del ministro Mogherini sui recenti sviluppi della situazione politica internazionale con particolare riferimento alla crisi in Libia

...

[segue (file 32Kb)]

la mia agenda

10 ottobre 2014

Immigrazione. Italia e Europa: le politiche comuni

Presiede Giorgio Tonini. Relazioni di: Massimo Livi Bacci, Giovanna Zincone, Alessandra Ballerini, Franco Pittau. Partecipano: Domenico Manzione, Lapo Pistelli, Filippo Bubbico, Giusi Nicolini, Luigi Manconi, Laurens Jolle, Marco Pacciotti, Sandra Zampa.

ore 15:00, Roma, Senato della Repubblica, Biblioteca "Giovanni Spadolini", Sala Capitolare, Piazza della Minerva 38

30 settembre 2014

Le nuove strategie di cooperazione allo sviluppo dell'Unione europea: un nuovo ruolo per il settore privato e la società civile

ore 09:30, Trento, sala Depero, Palazzo della provincia autonoma di Trento, Piazza Dante, 15

29 settembre 2014

Direzione nazioonale del Partito Democratico

ore 17:00, Sede in via S. Andrea delle Fratte

28 settembre 2014

Prospettive Democratiche: temi. idee, persone

L'Italia nel contesto Internazionale: se ne discute con Giorgio Tonini (senatore Pd), Lia Quartapelle (deputata Pd), Simone Dossi (International Affairs)

ore 14:30, Desio (MB), Via Gramsci, Sala Pertini

vi segnalo

Intervento di Matteo Renzi al Seanto sul "programma dei mille giorni"

[icona documento allegatodocumento]

 

 

Education at a Glance

Rapporto OCSE: presentazione dei dati sulla struttura, le finanze e i risultati del sistema d’istruzione Italia

[icona documento allegatodocumento]

 

 

La buona scuola: facciamo crescere il Paese

Documento elaborato dal governo Renzi sulla riforma del sistema educativo

[icona documento allegatodocumento]

 

 

Unemployment in the euro area

Speech by Mario Draghi Annual central bank symposium in Jackson Hole

[icona documento allegatodocumento]

 

 

Cooperazione, così l'Italia cambia passo nel mondo

Articolo di Lia Quartapelle pubblicato su "Europa"

[icona documento allegatodocumento]

 

 

In tema di riforma costituzionale: 5 testi a confronto (1997-2014)

[icona documento allegatodocumento]

 

 

L'Italia dei democratici. Cambiare il Pd per cambiare il paese

Secondo edizione aggioranta con la prefazione di Matteo Renzi.

[icona link esternolink esterno]

 

 

mailinglist

Iscriviti alla mia mailinglist per ricevere i resoconti sull’attività in Senato e gli appuntamenti sul territorio.

[vai all'iscrizione]

contatti

Per richieste di incontri e informazioni potete far riferimento ai miei assistenti presso gli uffici di Ancona e di Roma oppure potete scrivermi

 

Credits