novembre
24
2014
Elezioni: Una vittoria con molte spine per Renzi
La mia intervista pubblicata su confini.blog.rainews.it

Ieri ci sono svolte, in Calabria ed Emilia-Romagna, le elezioni per eleggere i Presidenti di queste due regioni. Il risultato più forte , atteso ma non in quelle dimensioni, è stato l’altissima percentuale di astensione (clamorosa quella dell’Emilia Romagna). A questo si deve aggiungere il boom leghista in terra emiliana. Il Premier Renzi si è detto soddisfatto del risultato, 2-0 per il PD. In realtà questo voto ci consegna una Italia piena di sfiducia nei confronti della politica e della sua capacità di risoluzione dei problemi. Un dato, questo, che non può non preoccupare il Premier. Una vittoria, quindi, con molte spine. Di tutto questo parliamo con il Senatore Giorgio Tonini, vicepresidente del gruppo PD a Palazzo Madama e membro della Segreteria Nazionale del partito.

 

Senatore Tonini, partiamo dalle elezioni: ha vinto il PD 2-0. Ma è una vittoria segnata da un dato pesantissimo: l’astensione record in Emilia-Romagna, dove il PD ha perso ben 700 mila voti rispetto alle Europee. Certamente hanno influito, in Emilia-Romagna, le inchieste della Magistratura. Le chiedo: non le sembra che l’astensionismo sia dovuto anche alla politica del governo Renzi sul fronte del lavoro?

Sarà meglio aspettare analisi più approfondite per dirlo, ma è assai probabile che il voto emiliano abbia registrato una difficoltà nel rapporto tra il governo Renzi e il... [continua]

novembre
16
2014
Non possiamo permetterci di fallire
Sintesi del mio intervento al Convegno annuale di Libertà Eguale "1000 giorni di Riforme" Orvieto

1. Hanno ragione i nostri amici della minoranza del Pd: c'è una continuità di fondo che lega tra loro gli ultimi tre governi che hanno retto il paese: il governo Monti, il governo Letta e il governo Renzi.  Naturalmente il loro giudizio di valore su questa sostanziale continuità è opposto al nostro, ma la continuità c'è ed è profonda. Intendiamoci: ci sono anche diversità evidenti, perfino clamorose. Un anno fa, il governo Letta, che come quello Monti godeva del sostegno di tutto il Pdl e quindi dello stesso Berlusconi, era alle prese con il tentativo disperato di ridurre l'Imu sulla prima casa anche ai ceti più abbienti. Il governo Renzi è invece alle prese con la più spettacolare riduzione della pressione fiscale sul lavoro e sull'impresa della storia d'Italia. Una differenza, verrebbe da dire un salto di qualità, non da poco. Del resto, un anno fa, il viceministro dell'economia si chiamava Stefano Fassina. Oggi si chiama Enrico Morando. E come è noto, Morando è sempre stato molto più a sinistra di Fassina...

 

2. Ma al di là di questi aspetti, pur importanti, la continuità tra i tre ultimi governi c'è ed è assai significativa. Potrebbe essere riassunta in due nomi propri, che nell'Italia di questi primi difficili decenni del secolo sono diventati sinonimi: Giorgio... [continua]

brevi

Curdi: ok unanime Senato a mozione Tonini in loro sostegno

-Ansa, 26 novembre 2014
[leggi]


Tonini, Pd mira a nuovo patto tra ceti

-Ansa, 16 novembre 2014
[leggi]


Autonomie:Tonini (Pd),fare meglio dello Stato spendendo meno

-Ansa,10 novembre 2014
[leggi]


Governo: Tonini, per Landini è contro lavoratori? Disonesto

-Ansa, 2 novembre 2014
[leggi]


leggi tutte le brevi...



sulla stampa

Renzi è di destra o di sinistra?

Le Cronache del Garantista, 23 novembre 2014

"Allarga i diritti, non è progressista questo? Contesto chi sta sui palchi a difendere lo status-quo ingannando i lavoratori"

[segue (pdf)]

Sforare! Nasce il piano dei renziani per rompere nel 2015 i paletti europei

Il Foglio , 19 novembre 2014

"Sono convinto che il governo Renzi resterà nei paletti e non violerà le regole. Sono ottimista perchè vedo un'Europa che sta isolando i più duri tra i rigoristi tedeschi e sta corstruendo un percorso parallelo in cui l'Italia ha un ruolo impoortante.

[segue (pdf)]

Farnesina, Matteo Renzi cede a Giorgio Napolitano: il "politico" Paolo Gentiloni agli Esteri

Huffington Post, 31 ottobre 2014

Il cambio di “schema” di gioco avviene all’alba. Quando Matteo Renzi scrive su un foglio due nomi per chiudere la partita sugli Esteri. E sono: Giorgio Tonini e Paolo Gentiloni. Entrambi hanno le “caratteristiche” per superare l’esame del Colle

[segue (doc)]

Renzi: scontro? No, rivoluzione culrturale

Corriere della Sera, 29 ottobre 2014

"Nel Pd aumenta in modo parallelo il voto degli operai e quello dei piccoli imprenditori. Il patto tra produttore che Renzi propone, quindi, esiste già e il sindacato ne dovrebbe prendere atto".

[segue (pdf)]

leggi tutti gli articoli...



interventi

Il mio intervento in Direzione del PD

[ Giorgio Tonini, componente della segreteria: «]



Intervento Sen. Tonini durante il corso di Diritto Parlamentare tenuto dal Prof. Ceccanti sul rapporto tra Parlamento italiano e Unione Europea

[Scarica l'articolo in formato word]



in senato

Intervento in aula per illustrare la mozione unitaria sul trattamento internazionale del PKK

...

[segue (file 41Kb)]

Intervento in Aula in ricordo di Benigno Zaccagnini

...

[segue (file 30Kb)]

la mia agenda

14 dicembre 2014

Assemblea Nazionale

Roma,

10 dicembre 2014

Sviluppo e felicità

Intervengono: Raffaele Cantone, Pier Paolo Baretta, Giorgio Tonini, Simona Vicari, Anna Maria Furlan

ore 12:00, Roma, NH Hotel Villa Carpegna, Via Pio IV 6

01 dicembre 2014

Presentazione del libro "Napolitano, Berlinguer e la luna" di Umberto Ranieri

Con Dari Nardella (sindaco di FI), Dario Parrini (deputato) e Giorgio Tonini

ore 17:00, Firenze

[segue (file 35Kb)]

01 dicembre 2014

Roma, Sede del Pd nazionale Sant' Andrea delle Fratte 6

ore 17:30, Direzione nazionale

28 novembre 2014

Le riforme indispensabili per il futuro dell'Italia

Incontro pubblico con la partecipazione della senatrice Laura Fasiolo e il senatore Giorgio Tonini

ore 17:30, Gorizia, Sala del Consiglio Provinciale, Corso Italia 55

[segue (file 31Kb)]

vi segnalo

Discorso del Santo Padre al Parlamento Europeo,

[icona documento allegatodocumento]

 

 

Introductory remarks at the EP’s Economic and Monetary Affairs Committee

Speech by Mario Draghi, President of the ECB, 17 November 2014

[icona documento allegatodocumento]

 

 

Napolitano stands tall among Italy’s selfish politicians

L'elogio di Tony Barber al Presidente Napolitano pubblicato sul Financial Times

[icona documento allegatodocumento]

 

 

La buona scuola: facciamo crescere il Paese

Documento elaborato dal governo Renzi sulla riforma del sistema educativo

[icona documento allegatodocumento]

 

 

In tema di riforma costituzionale: 5 testi a confronto (1997-2014)

[icona documento allegatodocumento]

 

 

L'Italia dei democratici. Cambiare il Pd per cambiare il paese

Secondo edizione aggioranta con la prefazione di Matteo Renzi.

[icona link esternolink esterno]

 

 

mailinglist

Iscriviti alla mia mailinglist per ricevere i resoconti sull’attività in Senato e gli appuntamenti sul territorio.

[vai all'iscrizione]

contatti

Per richieste di incontri e informazioni potete far riferimento ai miei assistenti presso gli uffici di Ancona e di Roma oppure potete scrivermi

 

Credits